Cosa puoi fare a SAVORGNANO del TORRE

La mappa interattiva è disponibile anche a questo link: 

SAVORGNANO del TORRE

Ti trovi a Savorgnano del Torre, una frazione di Povoletto situata nella celebre area geografica  dei Colli Orientali. Grazie alla presenza di floridi vigneti, alla ricca storia e alle remote tradizioni è uno dei paesi più belli della fascia collinare friulana.

Il nostro alloggio si trova nella tenuta vitivinicola Aquila del Torre, azienda che basa il suo modus operandi nel  rispetto dell’ambiente e della sua biodiversità. Fanno parte del team diverse personalità accomunate dalla passione per la loro terra e che ti permetteranno di scoprire il mondo vitivinicolo.

L’ambiente in cui viene coltivata la vite è tra i più unici al mondo. Il terreno di coltivazione è il  flysch, una stratificazione di marne e arenarie a tessuto argilloso, che caratterizza tutti i Colli Orientali del Friuli e dona grande mineralità ai vini. Dai locali questo terreno particolare viene chiamato “ponca”.

La tenuta offre la possibilità di svolgere svariate esperienze tra cui spiccano:

  • Wine tasting→ un viaggio alla scoperta dei vini prodotti dall’azienda e del procedimento che consente di ricavare deliziosi vini rappresentativi del territorio.
  • Wine Experience→ verrai guidato in una rilassante passeggiata nel vigneto di Attimis, durante il quale apprenderai alcune nozioni di base sul microcosmo del vigneto e la passione con cui i titolari gestiscono la tenuta.
  • Corso di avvicinamento al vino Biodinamico→ un’immersione totale nella realtà Aquila del Torre, che prevede una passeggiata nell’anfiteatro vitato e approfondimento sulla viticoltura biodinamica e in secondo luogo apprenderete alcuni cenni sulla vinificazione naturale con lieviti indigeni e degustazione guidata per vivere un’esperienza sensoriale irripetibile!

A questo link  https://www.aquiladeltorre.it/wine-experience/  troverai info e costi riguardo le attività offerte, consigliandoti di contattare l’azienda prima del tuo arrivo. 

Le escursioni

Le colline che circondano Savorgnano si prestano a svolgere diverse escursioni sia a piedi sia in bicicletta. Ti abbiamo preparato una selezione degli itinerari più caratteristici, durante i quali potrai incamminarti tra i vigneti e scoprire magici castelli medievali e vitigni incantati.

ITINERARI A PIEDI

SENTIERO DEL PICOLIT:

Si tratta di una passeggiata di circa un’ora tra i vigneti terrazzati che parte dalla tenuta Aquila del Torre  e si snoda lungo le colline che ospitano le più importanti aziende vitivinicole della zona.

E’ il mix perfetto tra paesaggi idilliaci tra le vigne e degustazioni di ottimi vini! 🍇

SENTIERO DEI CASTELLI:

Partendo dal parcheggio antistante la chiesa di Attimis, ci si inerpica tra alberi e rocce per raggiungere dapprima  il castello Inferiore e poi il castello Superiore di Attimis.  Il sentiero prosegue alla volta del Castello di Partistagno, caratterizzato da un imponente torrione. Da qui si prosegue lungo una strada di ciottoli verso i castelli di Cucagna e di Zucco, situati nel comune di Faedis. Si tratta di un percorso di circa 10 km totali che ti riporterà indietro nel tempo, all’epoca medievale. Per maggiori dettagli consigliamo di fare riferimento al seguente link: https://www.komoot.it/smarttour/7957086?tour_origin=smart_tour_search

SENTIERO AD ANELLO DA NIMIS A MONTEPRATO:

Partendo da Nimis lungo la SR 356, il percorso si snoda lungo alcune piste forestali per una lunghezza complessiva di 14 km. Ti consigliamo di visitare il seguente link, dove troverai tutti i dettagli tecnici dell’escursione: https://www.komoot.it/smarttour/4123109

 

IN BICICLETTA

Cima Porzus da Attimis: Percorso ad anello dedicato ai rider più esperti e ben allenati, che si snoda tra Attimis e Cima Porzus percorrendo strade sterrate ed asfaltate, boschi e vigneti per un totale di circa 21km. Per maggiori dettagli e per controllare la mappa del tour in MTB ti consigliamo la sezione apposita al seguente link: https://www.komoot.it/smarttour/4123109 

Biciclettata tra i boschi di Attimis, Monteprato e Monte Zuccon:       Partendo da Savorgnano si raggiunge Attimis, da cui si prende la strada forestale per Cergneu, oltrepassato il quale si sale verso Monteprato e il monte Zuccon per poi scendere, mediante strada sterrata nel bosco, verso Nimis passando per la cima del monte Plantadiz.                 

Qui il link del percorso: https://www.komoot.it/smarttour/989044?tour_origin=smart_tour_search

 

CAMPO VOLO ALWAYS

Per chi vuole vivere un’esperienza unica, Campo Volo Always offre la possibilità di fare voli panoramici a bordo di velivoli e mongolfiere. 🛩️  Che aspetti prendi il volo e ammira i vigneti di Savorgnano da un punto di vista diverso!

 

ARTE, NATURA E TRADIZIONI

Ti segnaliamo la visita alla bottega artigiana “Cautero Creazioni in Ceramica”, dove è possibile acquistare manufatti personalizzati per arredo d’interni e gioielli interamente hand-made. Inoltre, viene offerta la possibilità di partecipare a workshop e corsi di ceramica per principianti e per tecnici del settore, sia individualmente sia per gruppi. 

Spostandosi di qualche km, potrai raggiungere Primulacco dove ha sede uno dei più grandi vivai di azalee della regione. Si tratta di Euroamerican Azalee, azienda friulana pluripremiata che è specializzata nella coltivazione di coloratissime azalee.

Per chi è alla ricerca di prodotti naturali e tipici della zona, da regalare o semplicemente come ricordo del soggiorno in Friuli collinare, ti raccomandandiamo:

  • Apicoltura FABRIS→ Azienda locale specializzata nella produzione di miele e altri prodotti dell’ alveare, che dal 2020 opera ufficialmente in regime Biologico. Tra i prodotti must-have si ricorda la produzione di candele e cere artistiche!
  • Distillerie Camel→ Azienda che da 75 anni offre alla migliore pasticceria italiana prodotti esclusivi di alta qualità, tra cui distillati e liquori, frutta candita, gelatine e glasse e molteplici liquori dagli aromi diversi.
  • Distilleria Giacomo Ceschia→ Offre la possibilità di svolgere visite guidate all’interno della distilleria, al termine delle quali viene offerta un’ampia degustazione dei prodotti. 
  • Latteria Turnaria Ravosa→ punto di appoggio per la degustazione dei formaggi locali è l’agriturismo Cjasal Fornasate, che permette anche di scoprire l’antico procedimento caseario.  

Storia e origini di Savorgnano

Di origine molto antica, Savorgnano fu inizialmente di dominio romano come testimoniano anche i numerosi rinvenimenti scoperti , tra cui una moneta di Costantino il Grande databile attorno al 300 d.C.

Certamente furono proprio i Romani ad introdurre in zona la coltivazione della vite, costante punto di forza dell’economia della frazione. Le prime notizie scritte risalgono all’anno 921 quando da Berengario I, Marchese del Friuli e Imperatore del Sacro Romano Impero, viene data la concessione di fortificare un preesistente castello sul colle della Motta. 

Venuto meno lo scopo strettamente difensivo, fu abbandonato per una più comoda e decorosa dimora che i Savorgnan si costruirono, da dove potevano controllare le derivazioni d’acqua delle varie rogge di Udine e della Cividina che da qui si dipartono. Tramontato il casato dei Savorgnan, nella prima metà del XVII sec. vi si insediarono i Mangilli, famiglia di commercianti proveniente dal bergamasco.

Gli interessanti reperti rinvenuti nelle campagne di scavi sono custoditi a Povoletto nell’Antiquarium della Motta

Ti consigliamo di visitare il Museo Antiquarium della Motta e la Mostra del Fossile, che si trovano a Povoletto all’interno della splendida villa Pitotti dei primi del Novecento.  Con le sue collezioni archeologiche e la Mostra del Fossile, il museo presenta l’antica storia del comune di Povoletto attraverso reperti, fossili e ricostruzioni. Per maggiori dettagli riguardo agli orari di apertura del museo, visita il sito dell’Antiquarium: https://www.antiquariumpovoletto.it/

Ti segnaliamo anche altri luoghi legati alla storia e alle tradizioni della zona : il Monastero delle Clarisse Sacramentine ad Attimis, il Castello di Partistagno, una delle mete del Sentiero dei Castelli, Villa Mangilli  e i  Ruderi del Castello della Motta, entrambi situati a Savorgnano. 

 

Apprezza i sapori del territorio

Ristorante ai Nove Castelli→In un ambiente elegante e tranquillo,la cucina offre ai suoi ospiti la possibilità di gustare le pietanze della tradizione come la pasta tirata a mano, dolci e pane casalinghi e una fornita lista dei vini, tra cui si ricorda il celebre Refosco. https://www.novecastelli.it/

Agriturismo Villa Domus Magna→ dimora storica recentemente ristrutturata in cui potrete acquistare miele e altri prodotti locali. https://www.domusmagna1467.it/villa-domus-magna/

Ristorante Val Rojale→ ristorante a conduzione familiare che offre le migliori specialità della zona come carni pregiate alla brace, cucinate a vista sul tipico fogolar friulano, antipasti e primi stagionali, prodotti locali, dolci fatti in casa e caffè speciali. https://www.ristorantevalrojale.com/

Trattoria al Gjal Blanc→ Locale storico costruito nei primi anni del 1900, serve piatti tradizionali con materie prime della zona. Il Menù è stagionale ed è variato settimanalmente dalla disposizione dei contadini e allevatori. https://www.algjalblanc.it/

Alla Trota del Cornappo→ In un’atmosfera particolare, si può mangiare con vista sulle vasche delle trote, la cucina propone deliziosi piatti in cui l’ingrediente principale è la trota allevata in loco.

 

 
Osteria di Ramandolo→ Con un panorama mozzafiato, la cucina propone pietanze stagionali sia di carne sia di pesce. Ma il punto forte rimane l’ampia selezione di vini della cantina, tra cui spicca il pregiatissimo Ramandolo.
https://www.osteriadiramandolo.it/
 
Frasca Coceancigh 🥂 🍷→ un luogo di altri tempi in cui degustare ottimi vini locali.
 
 
 

Un luogo unico per ricaricare le energie

 

Immergersi nella Natura e ascoltare i suoi suoni è il modo migliore per rigenerare corpo e mente e vivere a pieno l’esperienza alla base del progetto Friland.

Solo qui a Savorgnano potrai:

  • Goderti un tramonto mozzafiato dalle vigne del Colli Orientali del Friuli🍇 🌇 📸
  • Seguire personalmente corsi di avvicinamento al mondo del vino🍷
  • Degustare un calice di Picolit osservando le luci della pianura friulana
  • Salire alla stele Omar Khayyam e ammirare l’anfiteatro di vigne di Aquila del Torre
  • Fare un selfie dalla panchina gigante di Nimis 📸
  • Sorvolare le vigne a bordo di una mongolfiera 🛩️ 🚀
  • Creare ceramiche e sentirti artista per un giorno🎨